ormone felicita COME SMETTERE DI STARE MALECome smettere di stare male

Quando ti rodi dentro vai incontro a tante malattie…

Trasforma il tuo rancore in amore e perdono e smetterai immediatamente di soffrire

Per vincere veramente lascia perdere…

Come smettere di stare male

Come smettere di stare male? È semplicissimo!
Le crisi, le malattie e i disagi esistenziali in genere cominciano a manifestarsi a seguito di un brusco calo dell’autostima.
Il significato più chiaro e semplice di autostima è volersi bene, avere fiducia in sé stessi, credere in sé stessi.
Volersi bene è dunque la cosa più importante in assoluto: bisogna amarsi sempre e comunque vadano le cose!

[jbox_rosso]La felicità dipende da una sana autostima. (Pasquale Foglia)[/jbox_rosso]

Se smetti di amarti, perdi la fiducia in te stesso e ti senti insicuro, inadeguato e pieno di dubbi e di paure, sei pervaso dai pensieri negativi e diventi triste e perdente!
Quando non stai bene è perché hai smesso di volerti bene.
Se non ti vuoi bene, provi “inconsciamente” disprezzo per te stesso, ti giudichi severamente, ti senti in colpa e non ti credi meritevole di nulla.
Per recuperare la fiducia in te stesso e la sicurezza è obbligatorio volerti bene!

Come smettere di stare male

autostimabest COME SMETTERE DI STARE MALE[jbox_rosso]Gli adulti necessitano di carezze ancora più dei bambini. (Pasquale Foglia) [/jbox_rosso]

La vita in molti casi è dura e quando non ce la facciamo più a parare i colpi, i problemi e lo stress, regrediamo verso l’infanzia. Un improvviso malessere fisico è sempre un’istintiva richiesta di aiuto. Gli adulti in certi momenti della loro vita hanno bisogno di carezze come i bambini!
Quando si sentono trascurati, poco importanti, poco amati, poco efficienti e produttivi, specialmente in presenza di gelosia, invidia e problemi vari, gli adulti regrediscono all’età e alle situazioni in cui le carezze non mancavano mai: infatti, il bambino malato viene trattato come un re!
E se la richiesta di aiuto sotto forma di attenzioni e/o carezze non viene recepita dai familiari più stretti, il malessere psicosomatico diventa oggetto della diagnosi di qualche specialista e comincia il calvario…
Se non ti senti amato non riesci a volerti bene. Se non ti senti importante smetti di volerti bene. Se hai problemi che non riesci a risolvere te la prendi con te stesso e con gli altri. Se sei depresso e angosciato è perché non ti vuoi bene.

[jbox_rosso]Quando ti rodi dentro, magari in maniera inconsapevole, stai preparando la strada alle più brutte malattie… (Pasquale Foglia)[/jbox_rosso]

Per smettere di fare errori e ingranare nella professione devi credere in te stesso: più semplicemente, devi volerti bene.
Per essere in forma fisica devi volerti bene e fare regolare attività fisica.
Per essere paziente, sereno, calmo, lucido ed efficiente non devi mai smettere di volerti bene.

Come smettere di stare male

Gli alti e bassi dell’umore sono causati da un inconsapevole calo dell’autostima: qualcosa non è andata come ti aspettavi!

[jbox_rosso]Il modo più semplice, veloce, anzi istantaneo… per migliorare la fiducia in sé stessi o riprendersi da una batosta, è… volersi bene, (Pasquale Foglia)[/jbox_rosso]

Il superamento di una crisi esistenziale avviene recuperando l’autostima, ricominciando a volersi bene.
Il miglioramento del proprio stile di vita, la prosperità economica e il successo in ogni campo della vita sono l’effetto di una buona autostima. Se non ti vuoi bene abbastanza, non fai bene le cose, hai paura di tutto e non riesci in nulla.
Tutte le emozioni negative sono scatenate dal fatto che è venuto improvvisamente meno l’amore verso te stesso e non ti senti più sicuro di nulla! Diventi pessimista e sei sempre di cattivo umore, e sei infelice!

[jbox_rosso]”I pessimisti creano davvero il loro destino infausto a causa dei loro pensieri patogeni”. (Roy Martina)[/jbox_rosso]

Come smettere di stare male

Per risorgere dalle ceneri devi accettare la realtà, e per accettare la realtà devi ricominciare a volerti  bene di nuovo rinunciando alle tue pretese.
Per essere felice devi volerti bene anche se non ti senti amato.
Quando non ti senti amato è difficile volerti bene; ma per ritrovare la serenità e la calma devi volerti bene comunque.
L’amore degli altri ti può essere tolto in ogni momento per un motivo qualsiasi, anche indipendente dalla loro volontà; l’amore per te stesso invece, che è l’unico che conta veramente, te lo puoi togliere soltanto tu stesso.

[jbox_rosso]Non volersi bene è come rinunciare a vivere. (Pasquale Foglia)[/jbox_rosso]

Tutti credono di volersi bene, ma la maggior parte delle persone si sbaglia. Volersi bene è la cosa più difficile di questo mondo!
Infatti, volersi bene significa essere “contento di sé”, avere una buona opinione di sé, non lamentarsi, non ingiuriarsi, non giudicarsi severamente e non pretendere troppo da sé e dagli altri.
Queste qualità cozzano purtroppo contro la realtà della vita e soprattutto contro un’abitudine micidiale rappresentata dalle nostre pretese che ci rendono dipendenti dal giudizio e dal nostro stesso comportamento e da quello del prossimo.

Come smettere di stare male

[jbox_rosso]”Le pretese sono il lasciapassare per la nostra felicità. Niente pretese, niente emozioni negative, niente sofferenza”. (Giacomo Papasidero)[/jbox_rosso]

Tutta la nostra vita di relazione, senza che ce ne rendiamo conto, poggia purtroppo sulle nostre pretese. Tutti crediamo di essere nel giusto. Tutti pensiamo di avere ragione. Pretese e bisogno di aver ragione trasformano la vita in un inferno!
Le pretese sono la causa dei pensieri negativi e delle emozioni come la tristezza e la rabbia: sono la principale causa della sofferenza!

[jbox_rosso]”Io non risolvo i miei problemi, correggo i miei pensieri ed i problemi si risolvono da soli”. (Louise Hay)[/jbox_rosso]

I problemi si risolvono cambiando il proprio atteggiamento mentale da negativo a positivo, da pessimista a ottimista, da apatico a entusiasta.
Sono le nostre pretese, mai completamente soddisfatte, che distruggono l’autostima e ci mandano in crisi fino a farci ammalare seriamente! La depressione, per esempio, che è la malattia più diffusa, è causata dalle difficoltà della vita connesse a pretese insoddisfatte!
Dietro ogni emozione negativa ci sono sempre pretese e regole insoddisfatte.

[jbox_rosso]I dispiaceri si trasformano in rancore e ci ammazzano lentamente! (Pasquale Foglia)[/jbox_rosso]

Come smettere di stare male

Volersi bene è difficilissimo quando le cose non vanno per il verso giusto! Ma per non perdere la fiducia in sé stessi, trascurarsi… ed ammalarsi, è necessario volersi bene!
Lamentarci, ingiuriarci, giudicare gli altri e sé stessi severamente, pretendere troppo da sé e dagli altri, sono la dimostrazione più lampante che non sappiamo amarci quando i risultati non arrivano!
Se vuoi stare bene, anziché pensare male di te stesso quando le cose non vanno come vorresti, devi ricordarti che sei un essere umano e provare comprensione e compassione per te stesso! Anziché ingiuriarti o provare risentimento verso qualcuno, perdonati e perdona! Il perdono è il toccasana per eccellenza.
Per stare bene, si deve entrare nell’ottica che la felicità non dipende dall’essere amati dagli altri, ma dall’amare noi per primi senza aspettarci di essere ricambiati.

[jbox_rosso]Trasforma il tuo rancore (consapevole o meno) in amore e scompaiono come per incanto tutti i tuoi dispiaceri. (Pasquale Foglia)[/jbox_rosso]

Il rancore non ti fa stare meglio, e puoi constatare tu stesso che ti sta rovinando l’esistenza!

Come smettere di stare male

So benissimo che sei alieno all’amore. Il rancore è un’emozione troppo forte essendo associato alla rabbia e al desiderio di vendetta, perciò esclude completamente l’emisfero sinistro del cervello, quello logico e razionale.
Il rancore ti chiude al perdono e all’amore ed esclude qualunque compromesso. Ed ecco perché avvengono attentati kamikaze in ogni parte del mondo, ecco perché palestinesi e israeliani si dilaniano tutti i giorni, ed ecco perché sunniti e sciiti si distruggono a vicenda.
Il rancore è l’opposto dell’amore! Il rancore distrugge la vita di chi lo nutre e di chi lo subisce. Se sei ancora pieno di rancore e risentimento, è il momento di arrenderti per salvarti dalla distruzione!
Arrendersi non è segno di sconfitta. Arrendersi significa lasciar perdere. Se vuoi vincere veramente, senza spargimento di sangue, lascia perdere!
E se vuoi sprizzare salute da tutti i pori, sfrenati al ritmo della zumba!

https://youtu.be/Hks39BziPpU