Se non c’è il brutto, non c’è neanche il bello!

cielo stellato Se non c’è il brutto, non c’è neanche il bello!Se non c’è il brutto, non c’è neanche il bello!

Il brutto è gratis, il bello a pagamento…

Se sfuggi lo stress, soffrirai molto di più dopo…

Le emozioni negative come la rabbia, la paura, la tristezza, l’ansia, ecc. svolgono un ruolo importantissimo, perciò non si devono rinnegare, rifiutare o temere, anche perché sarebbe fatica sprecata.

La verità è che non si può vivere soltanto di gioia o di felicità: sentiremmo ben presto una noia tremenda!

Se non c’è il brutto, non c’è neanche il bello!

Se non ci fossero anche le emozioni spiacevoli, verrebbe meno il gradiente che muove tutte le cose.

Il saggio accetta sia il bel tempo, sia il cattivo tempo.

Il saggio non si cruccia quando piove a dirotto perché sa che non pioverà per sempre.

Il suo saggio atteggiamento gli fa vedere anche l’utilità della tempesta e resta sereno.

Il saggio sa che tutto è necessario, anche se la natura stessa, a volte, eccede. Pensa ai terremoti!

Ed è proprio quando tutto sembra remare contro di noi, che non si deve perdere l’amore per se stessi.

Se non c’è il brutto, non c’è neanche il bello!

Bisognerebbe accettarsi sempre, a prescindere dai risultati.

In questo modo tutto fluisce a meraviglia, tutto s’aggiusta e acqueta spontaneamente, e la nostra vita ritorna a sorridere.

Tutto è utile e necessario: anche le emozioni negative svolgono un ruolo decisivo. Le emozioni brutte sono una valvola preziosa, e se non funziona, esplode.

Se esiste tanta infelicità e quasi nessun individuo è mai soddisfatto della propria vita, è perché tutti cercano il bello e rifiutano il brutto, combattendo una guerra persa in partenza.

Tutti vorrebbero cambiare la realtà, tutti danno eccessiva importanza alle cose, tutti si attaccano troppo, accaniscono e fissano, procurandosi soltanto tristezza.

Se rifiuti le emozioni negative, elimini anche quelle positive.

Se non c’è il brutto, non c’è neanche il bello!

Se rifiuti il cattivo tempo, non saprai apprezzare il bel tempo. Se cerchi soltanto il bello, esso ti sfuggirà!

Il saggio comprende l’utilità del temporale. Il saggio sa che non pioverà in eterno.

la felicità a portata di mano Se non c’è il brutto, non c’è neanche il bello!Il saggio sa che tutto fluisce dal bello al brutto e dal brutto al bello perché la vita è lo specchio del giorno e della notte; e proprio per questo riesce ad amarsi, accettarsi e approvarsi anche nella… bufera.

Il saggio apprezza tutte le cose della natura.

Se nel mondo c’è tanta sofferenza, è perché tutti vorrebbero soltanto le cose belle e hanno terrore di quelle brutte, non sapendo che se ci fossero soltanto emozioni positive, la monotonia sarebbe più insopportabile del dolore.

Se il sole non tramontasse mai sarebbe un disastro! (Fatto eccezione naturalmente per le altissime latitudini).

Se non c’è il brutto, non c’è neanche il bello!

Guai a temere, rifiutare o rinnegare le emozioni negative.

Guai a cercare soltanto emozioni positive.

Guai a non accettare il cambiamento.

Guai a non volersi bene quando la sorte è avversa.

Guai a non capire che proprio il negativo spiana la strada al positivo.

Guai a non sapere che le crisi sono l’unico vero modo per fare un salto di qualità, e che lo stress stesso è l’adrenalina che ci consente di arrivare alla vetta!

Certo, apprendere cose nuove e difficili è faticoso e stressante, ma la realtà insegna che se non soffri prima, fruttuosamente, soffrirai dopo, inutilmente, perché resti una nullità!

Ogni cosa ha un prezzo; e più essa è ambita, più ti devi impegnare a fondo per averla!


Leggi anche questi Articoli: