Pasquale Foglia Life Coach & Scrittore Motivazionale

Come smettere di essere insoddisfatti

Come smettere di essere insoddisfatti

Questo articolo è già stato pubblicato dal sottoscritto su piuchepuoi.it nel settembre 2009 con il titolo “Come smettere di sentirsi  insoddisfatti”. Qui è stato revisionato e aggiornato.

COME SMETTERE DI ESSERE INSODDISFATTI

Anche coloro che simbolizzano la perfezione nell’immaginario collettivo, vorrebbero dare una aggiustatina al proprio cervello!

Tu non sei sbagliato, sei esattamente come gli altri!

La maggior parte della gente, anche quando è intellettualmente dotata, è spesso emotivamente insoddisfatta perché manca di praticità e di esperienza: non sa come uscire dal suo stato di insoddisfazione. Magari vorrebbe dare una aggiustatina al proprio cervello! Ed invece basta accettare la situazione per eliminare l’insoddisfazione e sentirsi subito meglio!

Lo senti come tuona il predicatore dal pulpito e come strombazza il politico? Lo vedi com’è convincente lo psicologo e come è suadente lo psichiatra?

Sembrano tutte persone ammodo. Ma non è detto che sia sempre così!

(altro…)

Più soffri per il partner, più pensi di amarlo

Più soffri per il partner, più pensi di amarlo

Più soffri per il partner, più pensi di amarlo

Soltanto se ci si abitua a essere pazienti e tolleranti, si è in grado di amare e rispettare il partner

La cosa più sbagliata è ribattere colpo su colpo.

Le relazioni spesso finiscono perché ciascun partner vuole più di quello che l’altro è in grado di dargli.

“Caro Pasquale, oggi ho nuove domande nate da molte riflessioni che mi hai aiutato a fare. 

Perché più si soffre per il partner e più pensiamo di amarlo? E perché quando si trova sollievo dal dolore, si crede di non amare poi così tanto?

Interessante quello che dice Antonella, che se troviamo equilibrio dentro di noi, poi riusciamo ad essere mogli, mamme ed amiche.

Mi viene ora da pensare, ma gli uomini, i mariti che ruolo hanno nella relazione? Come dovrebbero essere loro per aiutarci ad essere meno stressanti e più gentili?

Da quello che ho capito sembrerebbe che per il buon andamento di un matrimonio, la donna ne sarebbe responsabile almeno l’80%. Pasquale correggimi se sbaglio, ho voluto aprire il mio cuore a beneficio mio e di tutti quelli che leggeranno. A presto”. (Da un commento sul blog).

(altro…)