Pasquale Foglia Life Coach & Scrittore Motivazionale

La morte è giusta o sbagliata?

La morte è giusta o sbagliata?

La morte è giusta o sbagliata?

Per apprezzare la vita devi accettare la morte!

La morte è l’humus che alimenta la vita.

Solo quando considererai la morte come la vita, proverai vera gioia e serenità!

La morte è necessaria e utile come la legna nel camino che si trasforma in cenere per riscaldarti.

La morte è l’humus in cui ti trasformerai sotto terra; e l’humus è il nutrimento delle piante che a loro volta ti nutrono con i loro frutti, semi e foglie e ti forniscono l’ossigeno per respirare 

(altro…)

Smetti di piangere!

Smetti di piangere!

Smetti di piangere!

Smetti di piangere e sorridi alla vita!

La realtà esterna è lo specchio di quella interna.

I pensieri ossessivi dilaniano il corpo!

Smetti di immaginare il peggio.

Smetti di piangere perché indebolisci le difese immunitarie.

Per stare bene sotto tutti i punti di vista hai bisogno di risate e spensieratezza!

Smetti di piangere e ama la vita: immagina il meglio per te.

Non bruciare col vittimismo le tue energie. Impiegale per acquisire nuove conoscenze e nuove abilità in modo da essere di aiuto agli altri.

In tal modo la tua autostima schizza alle stelle!

(altro…)

Vinci la tua battaglia interiore!

Vinci la tua battaglia interiore!

Stupro di gruppo su una 14enne/ Dopo averla adescata su Facebook, le hanno chiesto un incontro e l’hanno costretta ad avere un rapporto sessuale completo. Poi l’hanno minacciata anche di mettere il video su You Tube. Fermati a Cerignola due quattordicenni con l’accusa di sequestro di persona e violenza sessuale su una ragazzina della loro età. (da Affaritaliani.it)

Vinci la tua battaglia interiore!

Ogni giorno combatti una battaglia interiore silenziosa dentro di te!

Diventa completo e troverai la pace!

Tutti, chi più e chi meno, viviamo quotidianamente una vera e propria battaglia interiore.

Infatti, sono pieni di paure, dubbi, incertezze, pensieri negativi e spesso non sono in grado di fare ciò che vorrebbero. 

Tranne quando sono carichi di testosterone…

Per come è programmato l’emisfero cerebrale destro dei maschi, ogni incontro con una donna piacente potrebbe essere un’occasione per un amplesso. L’uomo quando si eccita sessualmente “non capisce più niente”!

Per fortuna questo istinto è generalmente bloccato dall’emisfero sinistro, quello delle regole, dei doveri e i divieti. Ma non sempre è così.

(altro…)

Come liberarti dai sensi di colpa!

Come liberarti dai sensi di colpa!

Come liberarti dai sensi di colpa!

Impara ad importi e sprizzerai felicità!

Se smetti di fare la vittima guarisci all’istante!

Smetti di piangerti addosso!

Il desiderio di una diversa realtà: ecco la tua vera malattia!
                     (Dedicato a Rosanna)
 Lamentandoti e lottando contro la tua impotenza e la tua sensazione di colpa, non fai che peggiorare la situazione. Accetta la realtà, accetta di sentirti in colpa, smetti di giudicarti e di combattere la tua inutile guerra con te stessa! Ecco cosa dovresti dirti:

Beh, sono colpevole, e allora? Cosa vuoi da me? Sì, sono colpevole, sono assai colpevole, anzi vuoi sapere la verità: io sono un mostro! Sono un mostro di colpevolezza, voglio sentirmi un mostro, va bene? Sono un mostro e non me ne frega niente! È bello essere colpevole, mi piace così tanto sentirmi colpevole, io accetto la mia sensazione di colpevolezza e voglio che il mio corpo se la ridi e se la spassi!

(altro…)

Bisogno d’amore o di responsabilità?

Bisogno d’amore o di responsabilità?

Bisogno d’amore o di responsabilità?

Il senso di responsabilità è il valore più importante!

Salviamo l’umanità dalla piaga delle proiezioni!

Il bisogno d’amore è strettamente connesso alla paura di abbandono che tutti gli esseri umani sperimentano fin dalla nascita!

Ma più abbiamo bisogno di qualcosa, più ne sentiamo la mancanza e ci costruiamo involontariamente credenze limitanti che confondono la nostra mente creando paura, ansia e pensieri negativi.

 Se non siamo noi per primi a dare amore, come possiamo pretendere che l’amore arrivi nella nostra vita?